Associazione Iscritti a parlare

    

n. 4737   visite al   18.07.18


Il Post - Piccolo glossario delle istituzioni europee


[Salute]  -  Mamma, com’è che in questa scuola c’è anche l’ospedale?
di Lucia Fattori----- 16-07-2018
 
Una vera e propria pioggia di ricordi e commozione sta inondando i media per commentare la morte di Franco Mandelli, il padre dell'ematologia italiana. Sono moltissime le persone che postano un proprio ricordo, ringraziandolo per le sue capacità scientifiche ma anche umane. Io vorrei ricordarlo come uno dei pionieri della scuola in ospedale, in cui lui credeva fortemente come parte integrante del programma terapeutico. ... (leggi tutto)

[Politica interna]  -  Cencellianeide
di Carlo Mari----- 14-07-2018
 
Proprio così, Alberto. Anzi possiamo dire che lo “Iupiter dementat prius” per il PD è già coniugabile all’indicativo passato. Il senno se n’è uscito, ormai. Tornerà? La cosiddetta segreteria unitaria di garanzia è in effetti uno sgradevolissimo pateracchio. Non solo risponde ancora al manuale Cencelli di infausta memoria. Non solo tende palesemente a garantire l’immobilismo attraverso le polemiche e i no reciproci fra i vari componenti, che non avranno la funzione di coprire con impegno e compe ... (leggi tutto)

[Politica interna]  -  Quos vult Iupiter perdere, dementat prius
di Alberto Galanti----- 14-07-2018
 
Nel PD ci si ostina a pensare che un partito si dirige ficcando dentro la segreteria tutte le correnti. Nei fatti, lo sappiamo benissimo, ogni corrente è lì per condizionare le altre e l’unico risultato sarà la paralisi e la totale mancanza di leadership. Si dirà: “ma stiamo per celebrare un congresso e una tale segreteria è rassicurante per tutti.”
Ma se il PD sta per celebrare un congresso perché le varie correnti non hanno già cominciato a scrivere le loro mozioni congressuali invece di ri ... (leggi tutto)

[A ruota libera]  -  Ai libertari americani, ora la festa gliela fa Trump
di Alberto Galanti----- 10-07-2018
 
Il 10 novembre 2016, quando furono pubblicati i risultati delle presidenziali USA, stato per stato, mi accorsi che per non più di 230 mila voti in tutto, in quattro stati, la Clinton aveva perso i 75 grandi elettori che determinarono la vittoria di Trump. Il Partito Libertario triplicò i voti (cioè raggiunse poco più del 3%). Per intenderci, se in quegli stati si fosse limitato a duplicarli la Clinton avrebbe vinto (vedi tabella allegata). I libertari non presero neanche un seggio, dato il sis ... (leggi tutto)
libertarianParty.png 

[Ne vogliamo parlare?]  -  Governo subliminale
di Carlo Mari----- 10-07-2018
 
Un Angelo Panebianco lucidissimo, definitivo, sul nuovo governo (si prega leggere l'articolo allegato). Nascosto dietro la attenzione totalizzante e compulsiva per la questione immigrazione (certamente tragica) il profondo disastro sociale e politico di prospettiva di questo governo è lo smantellamento strisciante della democrazia rappresentativa, per la quale l’alternativa declamata è la democrazia diretta, quella reale è lo stato corporativo. E in poche settimane ne abbiamo già dimostrazioni ... (leggi tutto)
Panebianco_10_07_18.pdf 

[Considerazione telegrafica]  -  Il PD e il giocatore
di Carlo Mari----- 06-07-2018
 
OK Stefano Ceccanti, non è assolutamente transizione per il PD: è vita o morte, presente o futuro, politica o galleggiamento, visione o asfissia.

“un giocatore si vede dal coraggio, dall’altruismo, dalla fantasia”


... (visualizza tutto)

[Scuola]  -  Retake Roma - Retake Scuole
di Lucia Fattori----- 04-07-2018
 
Ricevo dalla prof. Paola Carra, insegnante della scuola in ospedale, questo interessante progetto.

Retake Roma (Organizzazione di Volontariato) è un movimento di cittadini, no-profit e apartitico, impegnato nella lotta contro il degrado, nella valorizzazione dei beni pubblici e nella diffusione del senso civico sul territorio. Per maggiori informazioni retakeroma.org e su pagina Facebook (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  La direzione di marcia
di Carlo Mari----- 27-06-2018
 
Non intendo qui entrare nel merito e valutare la norma sulla chiamata diretta introdotta da “labuonascuola”, perché l’asse della discussione si sposterebbe chiaramente. E non è l’obiettivo di questa riflessione. Volendo, se ne potrà parlare e dibattere in altro momento. Ora vorrei porre tutt’altra questione, di natura giuridica, ma anche molto – molto - politica. Il Parlamento vara una legge sulla scuola (L. 107/2015), che fra altre norme, prevede – in determinate circostanze - la chiamata dire ... (leggi tutto)

[Considerazione telegrafica]  -  Sconforto o... ripartenza?
di Carlo Mari----- 26-06-2018
 
Sconforto e rabbia! O ripartenza? Vedere il PD preso per i fondelli da Beppe Grillo sul suo blog (“Sono Imole amare”), per giunta dopo elezioni tutt’altro che positive per il M5S, offre davvero il segno – oltre che dello spaesamento del PD - della crisi di tutta una “grande” area politico/culturale, che deve essere invece una risorsa fondamentale per questo paese. Anzi, la risorsa… da resettare profondamente… ma la risorsa. Il peggio è che nel suo insopportabile articolo/sberleffo Grillo dice ... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  Io vorrei...non vorrei...ma se vuoi
di Carlo Mari----- 26-06-2018
 
Sul problema immigrazione il Pd appare bloccato dall’equivoco “umanitario”. Proprio non comprende che, per quanto eticamente giusto, non è sufficiente come approccio, che non viene più capito né accettato, e che comunque, se monocorde, ormai irrita i cittadini e quindi gli elettori. Nemmeno la Chiesa ha più questo solo canale di approccio alla questione migratoria: ed è la Chiesa. L’Italia è uno Stato, laico, e deve fare politica. Salvini bulleggia (almeno se ancora aperta una partita elettoral ... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  Immigrazione: invasione o opportunità?
di Rosy Ciardullo----- 24-06-2018
 
Pensando ...al fenomeno immigratorio , mi rendo conto che ormai sono venute meno le illusioni di una società multietnica che possa essere costruita senza traumi e scollamenti da possibili soluzioni immaginate. Non si può più prescindere dal fatto che il fenomeno dell'immigrazione e i problemi connessi vadano affrontati con politiche europee coordinate e una gestione oculata delle risorse nazionali. Dopo la revisione dei bilanci degli Stati membri, la Commissione europea per gli anni che va ... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  Considerazione telegrafica
di Carlo Mari----- 23-06-2018
 
E nel frattempo, grazie anche all’impegno attivo e fattivo del Governo italiano - e di chi lo ha votato - l’Unione Europea si sta disintegrando. Stiamo tornando indietro di un secolo. Complimenti vivissimi ... (visualizza tutto)

[A ruota libera]  -  PAROLE
di Maria Teresa Iannitto----- 22-06-2018
 
Salvini parla e straparla, tutti i giorni e a tutte le ore, su qualunque argomento e tutti si adoperano a diffondere dovunque le sue esternazioni, magari per denunciare la propria distanza, ma contribuendo a fagli da cassa di risonanza. Alle sue parole non corrispondono fatti: nel giro di poco i vari ministri intervengono per precisare, smentire, ridimensionare, etc. Ma le parole di odio sono una mala pianta che mette radici e quello che prima si pensava, ma non si diceva per vergogna, o che nem ... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  Se lo avesse fatto Renzi o Gentiloni
di Luciana Delfini----- 22-06-2018
 
Giornalisti allontanati dalle aule delle commissioni durante le votazioni dei presidenti ... (visualizza tutto)
Se_lo_avesse_fatto_Renzi_o_Gentiloni.pdf 

[Politica interna]  -  Gli extracomunitari
di Maria Tebano----- 18-06-2018
 
Gli extracomunitari che raccolgono i pomodori nelle nostre campagna a 3 euro all'ora sono clandestini? Se lo sono ci aspettiamo che la polizia intervenga per rimpatriarli in massa così da fare posto ai nostri contadini che smaniano di lavorare per quella cifra notevole. Se non lo sono è una vergogna tollerare questo sfruttamento ma fa comodo ai nostri latifondisti e la politica chiude un occhio anzi tutti e due.
Bisogna lavorare in sinergia con l'Europa (niente soldi x chi chiude le frontier ... (leggi tutto)

[Politica interna]  -  Non si criminalizza la solidarietà
di Marina Izzo----- 18-06-2018
 
Di fronte a quanto sta accadendo in questi giorni, non posso che sposare le cosiddette tesi "savianiste", facendo riferimento con questo termine all'articolo di Alberto Galanti: quello che la Lega sta facendo è qualcosa di gravissimo, un vero e proprio attacco a qualsiasi elemento basilare di coesione sociale, vale a dire la criminalizzazione della solidarietà. Qualcosa a cui non avevamo mai assisto fin ora e che va rigettato (questo sì) senza se e senza ma. Esattamente come quando un`infezione ... (leggi tutto)

[Politica interna]  -  La voglia di esprimersi e ascoltare, discutere e capire
di Carlo Mari----- 17-06-2018
 
Alberto Galanti è forse pessimista (“..se non scrivi, di che scriver suoli”), nel sottovalutare la buona diffusione sul nostro sito di interventi/analisi su questioni varie. Ma ha certamente ragione nell’osservare che non riproduciamo sul sito quella ricchezza, vivacità ed agilità corale di dibattito che emerge invece negli incontri “ordinari” dell’Associazione il lunedì pomeriggio.
Allora seguo le provocazioni di Alberto in tema di immigrazione, anche se in effetti mi rendo conto di pensarla ... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  Retorica, giustizialismo e popolo
di Carlo Mari----- 06-06-2018
 
Oggi in home page del nostro sito abbiamo evidenziato due splendidi articoli: di Luca Sofri, che in larga misura riporta considerazioni della politologa ed accademica Nadia Urbinati; e di Lucia Annunziata. Perché splendidi? Perché lucidissimi, cartesiani, profondi. Certo apprezzabili, mi rendo conto, soprattutto da chi è contrario al nuovo governo ed alla nuova maggioranza parlamentare. Ma la qualità, la lucidità e coerenza di un ragionamento possono essere comunque apprezzate. Da chi ne condiv ... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  E' normale un Piano B
di Luciana Delfini----- 04-06-2018
 
Questo per lo meno è quanto affermato da quei politici che, in campagna elettorale, hanno continuamente 'gettato' sull'Europa le colpe di tutti i mali dell'Italia. Al momento, l’unica possibilità data ad un paese membro dell'UE di abbandonare l’Euro passa attraverso l’applicazione dell’articolo 50 dei Trattati, che richiederebbe, l’uscita tout court dall’Unione Europea.La narrazione di questi giorni rende ancor più necessario lavorare a favore di una economia della conoscenza anche per ricreare ... (leggi tutto)
piano_B.pdf 

[Universita' e ricerca]  -  I semidei della comunicazione - Rocco Casalino
di Maria Luisa Leoni----- 25-05-2018
 
Sfogliando il numero del 20 maggio scorso dell'Espresso mi ha colpito un articolo di Susanna Turco che in grassetto evidenziava che più che per il Grande Fratello, Rocco Casalino andrebbe ricordato per le frequentazioni con Lele Mora e di seguito riporto in virgolettato parte delle sue considerazioni.
'Non è certo la prima volta che M5S fa vedere se stesso in trattativa. Ma è invece la prima volta - alla faccia di tutti gli spin doctor della storia della Repubblica - in cui i capi della comuni ... (leggi tutto)

[Politica estera]  -  Le dirigenze politiche palestinesi
di Rosy Ciardullo----- 17-05-2018
 
A settanta anni dalla Nakba (catastrofe) del 15 maggio 1948 , giorno in cui migliaia di arabi furono respinti dallo Stato di Israele nei territori della striscia di Gaza, a nord dell'Egitto, i palestinesi, ancora una volta, hanno manifestato ricordando al mondo intero il loro esilio permanente e il gesto di sopraffazione di Israele contro un popolo, dando inizio al cosiddetto conflitto arabo-israeliano. Il territorio palestinese è povero di giacimenti minerari e di risorse acquifere spes ... (leggi tutto)

[Ambiente]  -  DOVE E' FINITO L'AMBIENTE NEL CONTRATTO COSI' TANTO 'RAGIONATO'?
di Luciana Delfini----- 16-05-2018
 
Nel contratto proposto, alla base della 'nuova alleanza' , di ambiente non se ne parla, o meglio quel minimo accenno evoca periodi lontani, che credevamo definitivamente archiviati.
Il concetto di sostenibilità, la conservazione delle risorse biologiche e degli ecosistemi naturali per l'uso e il godimento delle generazioni presenti e future, è cosa ignota.
Del resto l'importante è 'andare a governare'.
Non sembra che interessi occuparsi di quelle presenti, come possiamo chiedergli di pen ... (leggi tutto)
DOVE_FINITO_AMBIENTE.pdf 

[Scuola]  -  L'ennesima polemica inutile
di Maria Teresa Iannitto----- 13-05-2018
 
Leggo con interesse il resoconto di Lucia Fattori su di una bella esperienza di ASL e noto, anche se nei media si continua a parlar male di questa novità introdotta dalla legge 107 del 2015, che le attività svolte dai ragazzi con soddisfazione non sono poche, anzi. Sono dell’altro giorno, ad esempio, i servizi RAI sui progetti svolti dagli studenti in varie sedi della televisione di stato, le collaborazioni delle scuole con il FAI e con Italia Nostra. Insomma tante belle iniziative che lascia ... (leggi tutto)

[Scuola]  -  EUROPALAB un’alternanza scuola-lavoro che piace
di Lucia Fattori----- 13-05-2018
 
Il 25 maggio presso la Rappresentanza italiana della Commissione europea a Roma si concluderà la prima fase dell’esperienza di alternanza scuola lavoro che ho seguito in questo anno scolastico e che ha coinvolto un centinaio di studenti. I ragazzi hanno seguito con interesse il percorso di studio che, in alcuni casi, prevedeva fasi di ricerca sul campo, lavorando in ambienti messi a disposizione a Roma dall'Enciclopedia Treccani, dall’Istituto latino-americano e dal Museo della liberazione, ad A ... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  ATAC piccolo aggiornamento dell'ultima ora
di Carlo Mari----- 26-04-2018
 
ATAC è decotta, dice Alberto Galanti nel suo intervento. E puntuale come la scadenza di una cambiale arriva il rinvio del referendum sul trasporto pubblico, dal 3 giugno all’autunno. Referendum peraltro sinora letteralmente oscurato e ignorato dalla Giunta comunale sul piano di una doverosa comunicazione istituzionale. La sindaca Raggi procede come un rullo compressore nello smontare ogni tentativo di rivalorizzare forme di democrazia cittadina. E di trasparenza. E di efficienza. Solo due giorn ... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  Donne e politica
di Luciana Delfini----- 26-04-2018
 
E' necessaria una seria riflessione sulla democrazia paritaria e sul ruolo delle donne in politica.
Una leadership femminile è una risorsa per l'intera società. ... (visualizza tutto)
luciana_delfini_donne_e_politica.pdf 

[Scuola]  -  Proposte per migliorare la normativa sui CPIA
di Lucia Fattori----- 22-04-2018
 
Ecco il documento integrale sui Centri Provinciali Istruzione degli Adulti (CPIA) a cui avevano fatto riferimento alcuni degli intervenuti al dibattito 'La scuola si interroga', svolto lo scorso 16 aprile.

I CPIA, pur essendo tra i primi, pur nelle sue varie trasformazioni, ad occuparsi dell’integrazione (non solo linguistica) e dell’accoglienza dei migranti, negli ultimi anni sembra vengano sistematicamente ignorati nei tavoli e nelle reti dove si affrontano que ... (leggi tutto)

[A ruota libera]  -  La manipolazione dell'elettorato attraverso i media
di Giancarlo Armati----- 19-04-2018
 
L'informazione che viene data al lettore o allo spettatore attraverso i media contribuisce a formare la loro opinione e li induce ad agire in un modo piuttosto che in un altro, da ciò possiamo asserire che ricevere una informazione corretta e non manipolata sia la base di una democrazia sana e reale.
Negli ultimi anni stiamo assistendo ad una manipolazione continua da parte dei media sull'elettorato.
Un esempio palese sono LA7 e tutti i quotidiani di proprietà dell'editore Cairo che da quando ... (leggi tutto)

[Risorse da valorizzare]  -  Cooperativismo oggi: una prospettiva francese
di Marina Izzo----- 15-04-2018
 
Il cooperativismo è stato uno dei caposaldi della cultura di sinistra. Sorto come reazione alle incongruenze del capitalismo, che opponeva i proprietari dei mezzi di produzione alla classe lavoratrice, il primo cooperativismo si fondava sul cosiddetto mutualismo, fenomeno caratterizzato dalla volontarietà e dall’assenza del fine di lucro nelle attività perseguite.
In questo approfondito articolo, Cyrille Ferraton opera un’interessante analisi storica sulle origini del cooperativismo francese ... (leggi tutto)

[Scuola]  -  Politiche scolastiche: le discese ardite e le risalite
di Carlo Mari----- 13-04-2018
 
Interessantissimo quanto rilancia col suo intervento Alberto Galanti relativamente alla scuola (L’Italia è una nazione a rischio?); ma anche sconfortante, se guardiamo appunto allo stato attuale dell’istruzione, in Italia e non solo. Eravamo nel 1981 e il Governo Reagan si mosse in quel modo forte per affrontare la questione “istruzione”. E splendidamente aggressiva risulta la frase citata da Alberto, tratta dal documento Reagan sullo stato dell’istruzione americana: “Se una potenza nemica av ... (leggi tutto)

[Scuola]  -  La scuola che costruisce il futuro
di Sergio Poli----- 26-03-2018
 
La scuola che costruisce il futuro

Consideriamo che:
- la conoscenza è diventata la risorsa economica più rilevante;
- si crea significato quando le persone riescono ad intrecciare una valida e condivisa narrazione; tessere e disfare reti di significato potrà diventare una forza potente;
- il problema cruciale non sarà la creazione di nuovi posti di lavoro ma la sollecitazione verso nuovi “mestieri” in cui gli uomini riescano a fare meglio degli algoritmi;
- la maggior parte di ciò c ... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  Referendum ATAC: istruzioni per l'uso.
di Giuseppe Izzo----- 25-03-2018
 
Premesso che il trasporto pubblico locale è un bene pubblico e rimane in mano pubblica e che la sua gestione può essere svolta in economia ( in house) , ovvero essere affidata a soggetto terzo, con una gara di evidenza pubblica, che si impegna a rispettare le indicazioni e prescrizioni della stazione appaltante.
Il T.P.L. di Roma Capitale è affidato in concessione prevalentemente (85%) ad A.T.A.C. società interamente partecipata dal comune stesso. Committente e concessionario si identificano n ... (leggi tutto)

[Scuola]  -  VENERDI', SCIOPERO A SCUOLA
di Maria Teresa Iannitto----- 22-03-2018
 
Venerdi 23 marzo è stato proclamato uno sciopero del personale della scuola. Di venerdi, come è in uso ormai da qualche anno, un giorno della settimana che invoglia a fare il week end lungo, ma questa pratica non riguarda solo il comparto scuola. Magari ci si ritorna in altra discussione.
La piattaforma rivendicativa dello sciopero è centrata sulla questione dei diplomati magistrali ante 2001 ed è stato scelto questo giorno perché sarebbe la data in cui l’avvocatura dello stato si esprimerà s ... (leggi tutto)

[Scuola]  -  Periodicità focus SCUOLA
di Raffaella Grasso----- 21-03-2018
 
Atteso che il 16 aprile faremo il primo incontro sul tema 'Scuola', proporrei di conferire a questo argomento una cadenza quadrimestrale al fine di:
- evidenziare l'importanza che attribuiamo alla Scuola per l'implicito senso di futuro di cui è portatrice;
- non dare l'impressione di un mero assolvimento tematico, come fosse uno dei tanti;
- favorire follow up, monitoraggio, aggiornamento su problematicità riscontrate;
- coinvolgere gli studenti nel breve/medio periodo;
- ipotizzare che da ... (leggi tutto)

[Politica interna]  -  Proposte di intervento e di impegno partecipato
di Silvio Serra----- 18-03-2018
 
Sulla base delle considerazioni sviluppate dopo il voto del 4 marzo propongo di approfondire i seguenti argomenti che hanno creato malcontento tra la popolazione:
- migranti: le responsabilità dell'Unione europea per le problematiche create in Italia dai numerosi sbarchi di migrati e le inesistenti forme di integrazione degli stessi;
- sicurezza: le lente procedure dei tribunali e l'eccessivo permissivismo delle norme in materia penale (la legittima difesa, il rito abbreviato, la carenza di ca ... (leggi tutto)

[Scuola]  -  .....e della scuola non si parlò più
di Maria Teresa Iannitto----- 18-03-2018
 
La scuola non è stata tra gli argomenti al centro della campagna elettorale ed è completamente scomparsa dagli elenchi di ipotetici punti programmatici dei governi che verranno. Dopo essere stata uno dei fronti di attacco più accesi al governo Renzi, non sembra essere più così urgente e necessario abolire “la buona scuola”. Sarà che i 140mila assunti, che in stragrande maggioranza lavorano vicino casa, cominciano ad apprezzare la sicurezza del posto fisso a vita, sarà pure che di presidi scerif ... (leggi tutto)

[Politica interna]  -  Opposizione democratica
di Giuseppe Izzo----- 18-03-2018
 
Il popolo italiano ha assegnato la vittoria al centrodestra e al M5S e impone a Salvini e Di Maio di formare il governo.
E’ bene ricordare che il PD ha perso le elezioni e il non tenerne conto significa trasgredire a una regola chiara della democrazia: chi vince governa.
Se i due vincitori singolarmente non hanno i numeri, appare (singolare!!!) chiedere a chi ha perso di farsi carico di assicurare la governabilità. Il PD si è caricato questa responsabilità nei trascorsi difficili sette anni ... (leggi tutto)

[Scuola]  -  La scuola e il pensiero unico dei giovani
di Rosy Ciardullo----- 18-03-2018
 
La scuola e il pensiero unico dei giovani

Sono figlia di insegnanti ma non appartengo al mondo della scuola. Ci sono degli aspetti che da tempo colpiscono la mia attenzione, nonostante l'occhio profano. In particolare, mi chiedo quali siano stati i punti di ricaduta che hanno determinato i comportamenti di molti studenti, in atteggiamento di sfida verso gli obblighi scolastici e i valori etici del vivere civile. In molti casi, incapaci di decodificare il bene e il male. I principali at ... (leggi tutto)

[Scuola]  -  La scuola e i valori etico politici
di Maria Teresa Iannitto----- 12-03-2018
 
Gli appelli ad una maggiore centralità della cultura nella scuola sono un dato ricorrente di questi anni, accompagnati dalla richiesta del ripristino del dovuto spazio a materie come letteratura, scienze, storia matematica, che sarebbe stato aggredito dall’inserimento di discipline o attività più moderne. A prima vista sembrerebbe proprio difficile non essere d’accordo. Eppure c’è qualcosa di nostalgico in questi appelli, qualcosa che richiama “il bel tempo che fu”. “La limitazione delle iscri ... (leggi tutto)

[Scuola]  -  dialogando sulla scuola
di Carlo Mari----- 12-03-2018
 
Caro Alberto, non voglio lasciar cadere il tuo breve ma intenso intervento sulla scuola senza una sia pur brevissima riflessione. Anche perché la scuola è un tema che come associazione abbiamo già valutato e scelto di affrontare con specifici approfondimenti adeguati. Quindi mi limito solo a fare una considerazione. Introducendo l’editoriale di Galli della Loggia, che è del 2015, tu osservi che rispetto a quelle preoccupazioni forti espresse dall’editorialista “non credi che le cose siano cambi ... (leggi tutto)

[Politica interna]  -  piccola riflessione
di Giuseppe Izzo----- 10-03-2018
 
Il dato politico consegnatoci dai risultati elettorali di domenica è che ci sono due vincitori e uno sconfitto: i vincitori sono la coalizione di centro destra trainata dalla Lega e i 5stelle, lo sconfitto è il Pd (della sorte di Leu meglio tacere). La Lega ha cambiato clamorosamente a proprio vantaggio i rapporti interni alla coalizione ma il suo risultato ha e avrà un peso sempre maggiore se giocato in chiave egemonica sull’intero universo della destra e non in solitaria.. Gli altri vincitor ... (leggi tutto)

[Poesia e prosa]  -  Recuperiamo sentimenti
di Maria Tebano----- 28-02-2018
 
La nuova psicologia dice 'se non sei capace di innalzarti abbassa l'altro' e il momento che viviamo è il risultato di questa mentalità e allora alla vigilia delle elezioni politiche del 4 marzo intendo iniziare il mio contributo al dibattito di questa associazione con una poesia che esprime tutto il mio amore per Roma e per un attimo dimenticare il clima rissoso che respiriamo in questi giorni.

IL CIMITERO INGLESE
Vengo a trovare un'amica ogni anno
e grossi gatti lì in giro se ne vanno
... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  Il colpo di mano felpato di Di Maio
di Rosy Ciardullo----- 26-02-2018
 
Appare singolare la forzatura tentata da Di Maio, premier dei pentastellati, di volersi recare dal Capo dello Stato Mattarella per proporre la futura squadra di governo (squadristi?), qualora i 5stelle risultassero primo partito. Se si considera il contesto in cui accadono i fatti, è evidente che non c'è niente di casuale in tale azione, se non l'intendo di un'alterazione costituzionale voluta, con l'obiettivo ossessivo di andare al potere ad ogni costo. Si è trattato di un vero sgarbo istit ... (leggi tutto)

[Ne vogliamo parlare?]  -  ripartiamo
di Giuseppe Izzo----- 26-02-2018
 
La vittoria dei 5 stelle a Roma ha chiuso una fase durata più di venti anni con un consolidato bipolarismo a netto vantaggio del centro-sinistra (il cosiddetto modello Roma).
La chiusura del ciclo è stata particolarmente negativa con una schiacciante dei pentastellati. Il loro risultato non era inatteso, clamorosa la dimensione.
Le cause della sconfitta vanno ricercate nella progressiva abdicazione politica del PD ( PDS e DS) a favore degli atti amministrativi di giunte legate ... (leggi tutto)

[Politica estera]  -  il sacrificio dimenticato dei curdi
di Rosy Ciardullo----- 25-02-2018
 
Il sacrificio dimenticato dei curdi

“I curdi hanno salvato il mondo...... adesso tutti voltano la testa dall'altra parte!” così ha detto un giovane manifestante curdo , mentre veniva intervistato, nel corso della protesta che si è svolta a Roma il giorno della visita di Recep Tayyip Erdogan. L'indignazione della minoranza curda è rimasta a margine , perché altri erano gli obiettivi delle potenze , soprattutto Iran, Russia e Turchia, che alla fine del conflitto procederanno alla s ... (leggi tutto)

[Giustizia]  -  Ipotesi di riforma del processo di appello
di Giancarlo Armati----- 19-02-2018
 
Ipotesi n. 1 - abolizione dell’appello
Il nuovo codice di procedura penale – e le successive modifiche apportate da nuove norme e da numerose sentenze della Corte Costituzionale – hanno introdotto sostanzialmente un nuovo modello di processo tendenzialmente accusatorio, fondato sui principi cardine della parità delle parti, della terzietà del giudice, della formazione della prova nel dibattimento.
Malgrado questa profonda riforma in senso garantistico, è stato conservato quasi inalte ... (leggi tutto)

[Risorse da valorizzare]  -  Roma e la sua campagna
di Giuseppe Izzo----- 12-02-2018
 
PREMESSA
Che Roma sia una delle città più belle al mondo, se non la più bella è noto a molti. Che Roma sia il comune più agricolo d’Europa è noto a pochi.
Ed è cosa non irrilevante nel tempo in cui l’agricoltura produttiva e multifunzionale diviene fonte occupazionale e di reddito soprattutto per le fasce più giovani della popolazione.
I dati evidenziano che la superficie complessiva comunale è di 1280.5 Kmq pari 128.530 Ha. La superficie agricola totale (SAT) è di 57.959 Ha pari al 45% dell ... (leggi tutto)
TABELLE_Roma_e_la_sua_campagna.pdf 


Venerdì 27 Lug 2018 ore 20-24
Colosseo
Arco di Costantino
Roma
Eclissi di Luna
Assistere con telescopi professionali all'eclissi di luna insieme all'astrofisico Gianluca Masi

Giovedì 19 Lug 2018 ore 14.30
PickCenter
Via Boezio, 6
Roma
La riforma del Terzo settore: aspetti giuridici e fiscali
Organizzato da IEL, Informazione Economica e Legale

Mercoledì 18 Lug 2018 ore 18.30
Cortile Dipartimento
di Matematica
Univ. La Sapienza
Piazzale Aldo Moro, 5
Roma
Coefore di Eschilo
Teatro Antico alla Sapienza, ideato e coordinato da Anna Maria Belardinelli

Lunedì 16 Lug 2018 ore 17.30
Fondazione Modigliani
via dell’Arco del Monte 99 A
Roma
Il nuovo governo e il futuro della democrazia in Italia
incontro dibattito
Locandina_16_07_18_FondModigliani.pdf

Domenica 15 Lug 2018 ore 17.30
Piazza della Madonna
di Loreto
adiacente Piazza Venezia
Roma
Disability Pride 2018
per abbattere le barriere

Sabato 14 Lug 2018 ore 9.00
Fondazione Centro Studi
Piazza Corsica
Orvieto
Assemblea Nazionale
di LibertàEguale
Piantare i pilastri per la ricostruzione dell’edificio riformista (prosegue il 15 luglio)

Giovedì 5 Lug 2018 ore 20.30
Chiesa S. Ignazio di Loyola
Piazza S. Ignazio
Roma
Festival di
Musica Gospel
con le Princeton Girlchoir (USA) (ingresso libero)

Mercoledì 4 Lug 2018 ore 18.30
Libreria Koob
Piazza Gentile da Fabriano, 16
Roma
Ritratto di signora in viaggio
Elisabetta Bolondi presenta il libro di
Gottardo Pollastrelli

Mercoledì 4 Lug 2018 ore 12.30
Corte di Appello di Roma
Sala Europa
Via Antonio Varisco, 3-5
Roma
Criptovalute ... Che fare?
organizzato dal Movimento Forense sezione di Roma

Martedì 3 Lug 2018 ore 19.30
Teatro Marcello
Via del Teatro Marcello, 44
Roma
The jazz voyager project

Lunedì 2 Lug 2018 ore 17.30
Associazione Iscritti a parlare
presso AR. MA. Teatro
Via Ruggero di Lauria, 22
Roma
Democrazia, Costituzione, Istituzioni
con Cesare Pinelli,
costituzionalista e accademico

Giovedì 28 Giu 2018 ore 18.30
Sezione PD
Trionfale-Mazzini
Via Pietro Giannone, 7
Roma
Europa e immigrazione
Incontro con David Sassoli, vicepresidente del Parlamento Europeo
Loc_28_06_18.png

Martedì 26 Giu 2018 ore 18.30
Libreria Koob
Piazza Gentile da Fabriano, 16
Roma
Cosa si legge in città
I libri per l'estate
A cura di Elisabetta Bolondi e Paolo Nicoletti Altimari

Giovedì 21 Giu 2018 ore 18.00
Libreria Koob
Piazza Gentile da Fabriano, 16
Roma
Cosa si legge in città
Speciale Premio Strega con Elisabetta Bolondi e Paolo Nicoletti Altimari

Venerdì 15 Giu 2018 ore 17.45
Teatro Piccolo Eliseo
Via Nazionale, 183
Roma
Cosa può fare l'Italia per contare in Europa
Quali sono i grandi temi sui quali dobbiamo scommettere

Venerdì 15 Giu 2018 ore 11.00
MAXXI
Via Guido Reni, 4A
Roma
Favole di luce
Nino Migliori e i bambini del
Nido scuola MAST di Bologna
(fino al 22 luglio - lunedi' chiuso)

Lunedì 11 Giu 2018 ore 17.30
Associazione Iscritti a parlare
presso AR. MA. Teatro
Via Ruggero di Lauria, 22
Roma
Il Trasporto Pubblico Locale: liberalizzazione e innovazione
con Riccardo Magi,
segretario dei Radicali Italiani,
deputato di + Europa


Giovedì 7 Giu 2018 ore 10.30
Cinema Tiziano
Via Guido Reni, 2
Roma
Melanijas Hronica (The Chronicles of Melanie)
Proiezione in lingua originale con sottotitoli in inglese. Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

La foto della settimana


Lezioni da non perdere

Alessandro Baricco
Sulla Narrazione
Alessandro Baricco ha presentato le sue "Mantova Lectures" in diversi teatri.
"Faccio le Lectures perché non ne posso più che certi pensieri mi mordano il cervello" ha rivelato lo scrittore a Repubblica TV.
Le lectures sono le ossessioni di Baricco e il bello è che essendo in parte teatro, lui improvvisa, modifica sul palco, e ne sono ignari anche i suoi collaboratori. Così si snodano le suggestioni dello scrittore torinese: la mappa della metropolitana di Londra di Harry Beck, un sonetto di Dante, un passo di Kant, la quinta di Beethoven e l'Infinito di Leopardi, tutte suggestioni da seguire per una mappa della cultura.
Le Mantova Lectures, sottolinea Baricco, "non sono delle lezioni. Le Lectures sono un percorso della mente, ricostruito in pubblico, in un teatro, per un'ora e mezza. Sono il Sapere come apparirebbe se ne facessimo un'installazione artistica".
L'iniziativa nasce da una collaborazione fra il Teatro, la Scuola Holden di Torino ed Elastica. I tre incontri hanno come titolo:
- La mappa della metropolitana di Londra - Sulla verità;
- Alessandro Magno - Sulla narrazione;
- La deposizione di van der Weyden - Sulla felicità.
Le sue "Mantova Lectures", approvate dal pubblico del Festivaletteratura, hanno avuto un notevole successo di pubblico e un'ottima audience nella loro versione televisiva.
Estratto da Repubblica TV

T E A T R O

Vladimiro Cajoli
I figli di Medea
I figli di Medea è uno strano, insolito prodotto televisivo di fine anni cinquanta, frutto del nuovo media da poco inaugurato in Italia, ma assai lungimirante e profetico in merito all'avvenire dello strumento di comunicazione più diffuso e più penetrante.
Si tratta non di un semplice sceneggiato televisivo a tema mitologico, come lascerebbe intendere il titolo, ma di un autentico evento mediatico in cui la finzione compenetra la realtà. Dopo pochi minuti dall'inizio della tragedia, un collegamento "in diretta" coinvolge la protagonista, Alida Valli nella parte di Medea, ed Enrico Maria Salerno in un bar di via Teulada, davanti alla storica sede romana della RAI. L'attore appare in video sconvolto per il dramma umano che sta vivendo, dopo averlo provocato. Si sa che ha sequestrato un bambino, figlio suo e della Valli. Lo ha fatto per ricattare la Rai obbligandola a fargli trasmettere un suo proclama in diretta. E ora che il ricatto è riuscito, mentre tutti trepidano per la sorte del bambino che la polizia sta intanto cercando, Enrico Maria Salerno spiega che la sua azione si prefigge lo scopo di mettere in guardia il telespettatore dal pericolo rappresentato per lui e per i figli da un uso malevolo e ingannevole dei mezzi di comunicazione. Il regista per rendere più credibile il tutto, inserisce imprecisioni, inquadrature fuori centro, sfocature, inattese e rapide entrate in campo di individui estranei alla scena.
I telespettatori ci credono: pensano veramente di stare assistendo a un collegamento in diretta, pensano realmente che Enrico Maria Salerno abbia rapito il figlio avuto con Alida Valli e che questo fanciullo sia in pericolo di vita, e provano ansia e preoccupazione per lui, tanto da spingere qualcuno a telefonare ai centralini della Rai per segnalare presunti avvistamenti.
E' il pubblico degli anni cinquanta, ingenuo e ai primi approcci con la TV, che conosce i due attori più importanti, Salerno e la Valli, ma non gli altri attori che impersonano lo psicologo, il commissario o l'anziana signora che tenta di convincere Salerno a collaborare.
Autore della originalissima piéce è Vladimiro Cajoli, giornalista e sceneggiatore che arriva a lavorare in televisione proprio grazie a questo script, vincente al Concorso Nazionale Originali Televisivi della Rai. La regia è di Anton Giulio Majano, regista e sceneggiatore cinematografico, a cui il soggetto viene proposto e che accetta di buon grado.
Estratto da Abastor
DA NON PERDERE

Schede precedenti


Liber Liber è una biblioteca digitale accessibile gratuitamente. Più di 4.000 libri (in edizione integrale) da scaricare gratuitamente, 8.000 brani musicali, decine di audiolibri e una videoteca in costruzione.
Una donazione di 2 euro (o altra cifra a tua scelta) è assolutamente facoltativa ma sarebbe un aiuto concreto che consente a LiberLiber di continuare a offrire il suo servizio a tutti.