Raccolta completa
 

n. 3667   lettori al   04.12.21
il perchè di un... caffé
27-08-2019
La pagina del caffè. All’incrocio tra il classico bar e la biblioteca. Caffé letterario o caffè filosofico o caffè degli artisti: luoghi fisici, di cultura, di arte, di scambio intellettuale ed umano.
Beh il nostro sito di “iscritti a parlare”, anzi la nostra stessa Associazione in qualche modo sono questo. Luogo di incontro, di scambio, di riflessione, di umanità che si apre, si confronta, e cerca di capire, ed anche di gustare quello che osserva e quello che vive, e che preoccupa o stimola e dà speranze. I caffe “culturali” storicamente sono stati questo: luoghi di incontro e di scambio, ma anche di umanità che cerca di cogliere il bello nella conoscenza e nel confronto. Non a caso i caffè filosofici e letterari sono un portato, ricco ed intenso, anche se non esclusivo dell’Illuminismo. E l’Ottocento e il Novecento li hanno sviluppati; e resi popolari, non solo elitari. Portando a valenza culturale l’indagine sul reale coltivata insieme, davanti ad un caffè, ad una cioccolata o magari ad un buon piatto cucinato.
E noi che siamo – umilmente ma fiduciosamente - cultori di tutto questo, della polis nella pienezza del suo vissuto individuale e collettivo (non a caso ci siamo denominati “iscritti a parlare”) vogliamo guardare a questi modelli, di interscambio, di riflessione, ma anche di umanità, senza accademismi ma davanti ad un buon caffè, simbolo di aggregazione e di riflessione condivisa.

Questo sito ha sempre cercato di dar spazio, nella sua impaginazione, al di là del vissuto sociopolitico quotidiano - che tanto ci attrae, ci coinvolge e ci preoccupa - alla vita culturale, alle arti tutte, al teatro, alle lettere; insomma a tutta quella attività e produzione intellettuale e creativa che va al di là del contesto, del contingente e ci accompagna, anche attraverso il bello, nel tentativo e nel gusto di vivere e di capire il reale.
Per questo abbiamo pensato di creare nel sito una rubrica dedicata, uno spazio più organico, non solo elencativo, che dia un piccolo contributo al desiderio di leggere, di gustare arte, musica, cinema, teatro. Uno spazio che renda conto - informando e sollecitando qualche riflessione e qualche desiderio - della vita culturale, di libri, di eventi artistici o musicali, di produzioni teatrali o cinematografiche. Senza pretese di recensioni professional i ... ma così, come davanti ad un caffè. Uno spazio che speriamo trovi interesse fra i nostri soci, i nostri lettori, i nostri amici in generale, che condividono con noi il desiderio umano di “iscriversi a parlare”: con gli altri e con se stessi. Appunto, davanti ad un caffè ... anche se virtuale!

Raccolta completa