228. Ci sono ali che non volano.
di Carlo Corridoni---20-06-2022
Anna Bailetti, sabato scorso, ha portato in Via Pietro Giannone, e quindi sul nostro SITO, l'Ala di Leonardo: il simbolo di un'avventura coraggiosa nel travagliato mare delle tentate Riforme Scolastiche nazionali.
Ringrazio quindi Anna, per le cose che ha detto sabato e per il sostegno che ha dato per anni al sogno di Sergio, che fu anche mio: il PROGETTO'92.
Quell'ala, che costituì il Logo di un Progetto di riforma degli Istituti Professionali di Stato, l'aveva spuntata su un altro simbolo, caldeggiato dagli Istituti per il Legno - l'evolvente del cerchio - ma solo perché in grado di evocare un sogno proibito: il volo dell'Uomo.
Ecco: quell'ala non aveva storicamente mai volato. Sicuramente mai battuto e, forse, mai effettivamente planato se non nell'immaginazione di uomini grandi. Grandi Uomini e quindi Grandi sognatori.
Io, che pure ho avuto la fortuna di conoscere persone notevoli e di successo, molto stimate nel loro lavoro, non avevo mai incontrato intelligenze tanto fieramente ostili all'innovazione scolastica quanto avverse al PROGETTO'92 prima, quindi all'Istruzione Professionale poi, nel suo complesso.
In fin dei conti, a tale Progetto non si muovevano esplicitamente critiche all'apparato contenutistico degli apprendimenti né alla struttura metodologica degli insegnamenti, ma solo - tacitamente - alla pretesa che una Certificazione professionale potesse assurgere al rango di Titolo di Studio!
Sicché gli studenti dei corsi di formazione avrebbero potuto continuare ad essere definiti 'ignorantelli' - in quanto inesperti di lingue e cognizioni classiche - col riconoscimento perfino di un celebre Autore di manuali di Filosofia in uso dei Licei.
Ora, se non si hanno notizie certe sul volo effettivo dell'ala di Leonardo, però, l'ala di PROGETTO'92, alla quale pure si ispirava, per un po' ha volato anche bene, raggiungendo altezze tali da assumere visibilità nazionale e comunitaria: promuovendo presto una visione diversa dell'Istruzione e Formazione nel Paese e nella Comunità europea.
Suscitando, ovviamente, preoccupazioni ed allarmi, alla luce di fatti ed effetti, purtroppo, giustificati dalla situazione politica.
Il PROGETTO'92 puntualmente diventò il Nuovo Ordinamento dell'Istruzione Professionale di Stato, e costituisce ancora oggi un raro esempio di efficacia amministrativa nel campo dell'Istruzione.
Credo che in questa Sede non convenga assumere toni polemici, ma sono convinto che potrebbe essere opportuno istruire confronti e suscitare dibattiti sul trinomio Scuola, Lavoro, Formazione continua: sia nell'interesse nella storia della Pedagogia, sia per gli sviluppi che le tematiche inerenti potranno avere - a breve - nella Cultura del Paese e nella Cultura del Lavoro in particolare.
Verifico come l'Ala di Leonardo, che fino a ieri sera campeggiava in epigrafe del SITO, ora - superata dagli eventi del giorno - sia già stata archiviata.
Resiste quella apposta sull'oleandro di Via Pietro Giannone.
4C